Archivio: Rassegna Stampa

Dall’antimafia di palazzo a quella di piazza!

La grande manifestazione di domenica a Troina è stata non solo l’occasione di rinnovare l’allarme sulla criminalità organizzata nelle campagne ma anche rilanciare il movimento antiracket perché riacquisti la sua forza rivoluzionaria, di denuncia, di strada, di solidarietà e di sostegno ai modelli di sviluppo virtuosi che creano occupazione per il futuro della Sicilia!

WhatsApp Image 2019-11-16 at 18.30.27

Ecco come la pensiamo, senza filtri!

Il movimento antiracket deve ritornare ad essere rivoluzionario, sociale, di denuncia, di strada. Dai palazzi, dove si è adagiato, deve ritornare in piazza.

 

https://m.catania.livesicilia.it/2019/11/10/grassi-e-lantimafia-dei-fatti-tagliare-i-contributi-pubblici_512260/

Doveroso supportare il progetto di legalità minacciato

«La speranza è tentare di ridare credibilità al movimento antiracket, ritornando ad essere forza rivoluzionaria, di denuncia, di strada»

https://meridionews.it/articolo/83036/a-troina-ampio-fronte-antimafia-in-difesa-di-100-asinelli-doveroso-supportare-il-progetto-di-legalita-minacciato/?fbclid=IwAR1uD4_sLy_mGO-ruzvM6ls6wsu-js8VUUg4cc1m45ViaEA9BF70GDMMyjw

 

La caduta, il coraggio, la vittoria!

WhatsApp Image 2019-10-18 at 18.37.19

Operazione “Black Lotus”

Intervento dell’ associazione Asaec al TgR Sicilia in merito alla operazione “Black Lotus” dei Carabinieri di Catania coordinati dalla DDA etnea che ha inferto un duro colpo al clan Santapaola – Ercolano.

WhatsApp Image 2019-10-18 at 18.33.51

Il comune di Catania metta a bando i beni confiscati.

Oggi sul quotidiano “La Sicilia” il nostro intervento che sensibilizza rispetto un tema poco discusso: quello dei beni confiscati.

WhatsApp Image 2019-10-07 at 10.59.48

L’articolo su La Sicilia

WhatsApp Image 2019-05-22 at 11.09.22

”Diffidate dalle associazioni antiracket che chiedono soldi”

futura tv

Il pizzo si paga ancora su tutto il territorio etneo. Non è soltanto un bancomat della criminalità organizzata, è anche uno strumento per manifestare potere sulla comunità. E il pizzo si paga anche facendosi imporre assunzioni, appalti, rappresentanti, attività. E’ una piaga che colpisce tutti i settori della società e inquina anche i posti di lavoro, costringendo alla disoccupazione chi è onesto. “Nonostante la drammaticità della situazione, la politica è assente. Abbiamo chiesto da giugno, e più volte, un incontro col sindaco di Catania Salvo Pogliese, ma non abbiamo mai ricevuto una risposta”. A tu per tu con Nicola Grassi, presidente dell’Asaec, l’Associazione Antiestorsione di Catania. “Diffidate dalle associazioni antiracket che chiedono soldi”.

https://www.futurapress.it/2019/02/20/incontri-nicola-grassi-asaec-non-temete-di-denunciare/

SI PUÒ’ FARE ANTIMAFIA LOW COST

«Si può fare antimafia low cost», l’Asaec controcorrente sui tagli. Su La Sicilia di oggi intervista ed articolo di Mario Barresi.

WhatsApp Image 2019-01-11 at 19.28.24

INCONTRO ASAEC A SOSTEGNO DI MASSIMO VILLARDITA

WhatsApp Image 2018-06-30 at 15.03.40