La caduta, il coraggio, la vittoria!

WhatsApp Image 2019-10-18 at 18.37.19

COMUNICATO

L’usura divora e distrugge!
Ma oggi è un bel giorno per noi e per quel piccolo e giovane artigiano che ha avuto il coraggio di denunciare i propri strozzini e che abbiamo accompagnato ad ogni passo.
Una storia che racconta debolezze, cattiverie e continue vessazioni che hanno ridotto chi aveva intrapreso coraggiosamente un’attività commerciale a rinunciare al proprio lavoro.
Un plauso al lavoro certosino della Guardia di Finanza di Catania che ha permesso l’arresto dei due strozzini.

https://www.lasiciliaweb.it/2019/10/16/usura-a-tassi-folli-arrestati-a-catania-meluccio-e-zu-giovanni-di-bibiti/?fbclid=IwAR2oWbtvWh6NqmOedp81pqFX3Ytp8Tklz1tHFZ6lR_ZxAg5qrbbSV4ezxpI

COMUNICATO

Belpasso, come tante altre città dell’Hinterland catanese, è stretta nella morsa delle estorsioni attraverso le quali i clan mafiosi esercitano un capillare controllo del territorio. E’ questo ciò che emerge con forza dalle carte dell’indagine “Black Lotus”.
L’efficacia repressiva delle forze dell’ordine e l’opera di sensibilizzazione alla denuncia da parte dei volontari delle associazioni antiracket non appare sufficiente.
E’ necessario una grande opera di collaborazione fra amministrazioni locali (che prendano sul serio il dilagante fenomeno e facciano meno indignata propaganda), forze dell’ordine ed associazioni.
E’ necessario che la “politica” ritorni a parlare di estorsione ed usura e di come la mafia stia cambiando.
Senza queste sinergie, poco o nulla cambierà.

https://catania.meridionews.it/articolo/82271/mafia-a-belpasso-citta-soffocata-dal-pizzo-a-tappeto-bar-gioielleria-e-pure-una-societa-di-celle-frigorifere/?fbclid=IwAR2rren2uxny5xVIcTsxSbcXCuE73FUbfOkrRQlJS_BHOL5XYZqymtavKUA

COMUNICATO

L’altro giorno, all’ennesimo rinvio processuale, abbiamo deciso di rendere pubblica questa vicenda incredibile!
Sebastiano Costa è un socio Asaec che abbiamo seguito sin dal primo momento; la sua condotta di pronta ed immediata denuncia è esemplare; come parte civile, siamo intervenuti per richiedere anticipazioni del udienza contro gli inarrestabili rinvii che si sono susseguiti.
La risposta della giustizia non può tradire la fiducia riposta dal cittadino, soprattutto in vicende come queste.
Così facendo, si pregiudica e si mortifica non solo la quotidiana e faticosa opera di sensibilizzazione alla denuncia che portiamo avanti ma soprattutto l’instancabile lavoro delle forze dell’ordine.
Vogliamo augurarci sia solo un caso isolato o comunque rientrante nei piccoli numeri ma non possono essere tollerati ritardi così gravi.

https://catania.meridionews.it/articolo/82191/lui-denuncia-ma-il-processo-e-fermo-dopo-anni-nel-frattempo-torna-libero-il-principale-imputato/?fbclid=IwAR1kgYWiZ-K-QK-T5h-yU3zWlF1Oy_RF2Lmp3FWF_gYVF5aZLax1ynKLYZ8

Operazione “Black Lotus”

Intervento dell’ associazione Asaec al TgR Sicilia in merito alla operazione “Black Lotus” dei Carabinieri di Catania coordinati dalla DDA etnea che ha inferto un duro colpo al clan Santapaola – Ercolano.

WhatsApp Image 2019-10-18 at 18.33.51

COMUNICATO

L’instancabile opera della Procura di Catania e delle forze dell’ordine. Avanti così!

https://www.lasicilia.it/news/catania/291437/mafia-droga-e-armi-mega-blitz-a-catania-contro-cosa-nostra-32-arresti.html?fbclid=IwAR3rUimQw2-dIlaq8ZtgBDMA-15gR1Jjm_pFFIkUZzoKjG7a-4BRgUATo7c

COMUNICATO

La “mafia trasparente”, così la chiama la Gup Graziella Luparello definendo il sistema di connivenze e corruzioni che ha occupato ed influenzato apparati dello Stato e creato potere attraverso lo strumento dell’antimafia.
Durissime le motivazioni riportate in sentenza che hanno condannato a 14 anni Antonello Montante.
Un’ “antimafia di facciata”, costruita a tavolino, dove i presunti atti intimidatori rimasero privi di riscontri e strumentalmente associati a presunti poteri occulti che si opponevano alla mai intervenuta rivoluzione legalitaria.

https://www.lasicilia.it/news/cronaca/290143/cosi-la-mafia-trasparente-di-montante-ha-occupato-lo-stato-e-creato-potere.html?fbclid=IwAR3f3rB1eeB4gpDRNeShK2OYwoARcxHho_D6nyHR0558vk64Z64U8rzqB2Q#.XZ2Zn670EQA.facebook

Due chiacchiere e tanti progetti futuri.

Prevenire è meglio che curare! Collaborazioni che continuano!
Stamattina siamo stati a trovare la libreria Prampolini.
Due chiacchiere e tanti progetti futuri.
Avanti, sempre!

WhatsApp Image 2019-10-18 at 18.30.23

RIFLESSIONE

Di quegli stessi cittadini che «in situazioni come queste, si disorientano – dice il presidente dell’associazione antiracket Asaec Antiestorsione di Catania Nicola Grassi – e guardano con diffidenza a tutte le realtà che orbitano attorno a questo mondo». Lo sa bene lui che ha dovuto fare i conti con i sospetti e i timori dei commercianti dopo la vicenda che ha riguardato Salvatore Campo, il presidente dell’associazione antiracket A.Si.A indagato nell’operazione My racket per estorsione (capo d’imputazione modificato poi in concussione). «È necessario – sostiene Grassi – un momento di ripensamento di tutto il mondo dell’antimafia: bisogna mettere sul piatto gli errori e ripartire da lì, cambiando il linguaggio e mettendo in pratica azioni più concrete».

https://meridionews.it/articolo/81954/il-caso-antoci-viaggio-nellantimafia-sociale-le-persone-riconoscono-chi-sta-sui-territori/?fbclid=IwAR20ATTDKbFaG199DTNV2NhG3i7zCgh2kVjjOeIc5dQNjxNbdzU3N5xhPAY

COMUNICATO

L’ Asaec esprime il proprio cordoglio per l’uccisione degli agenti della Polizia di Stato a Trieste. Chi colpisce gli uomini delle forze dell’ordine colpisce lo Stato e chi tutela la nostra sicurezza.

https://www.repubblica.it/cronaca/2019/10/04/news/trieste_sparatoria_questura-237691554/?fbclid=IwAR04hvMtjmeeLcqVwFmyHiW4G_JsIm7kDpyuXd7Py3D_mFAB5TQclI8V74s